nnnn

Le frontiere del benessere a portata di click

Loading...

macchina-rad3
macchina-rad3macchina-rad2-macchina-rad

Luce Bianca Strumento Radionico

Luce Bianca STRUMENTO RADIONICO   1 e 2: le fessure dove si mettono le specifiche carte –intento. Se ne possono mettere fino a 4 per ogni fessura … Altre informazioni
550,00 € cad.
2 disponibili
+
  • Descrizione prodotto
  • Specifiche

Luce Bianca

STRUMENTO RADIONICO  

1 e 2: le fessure dove si mettono le specifiche carte –intento. Se ne possono mettere fino a 4 per ogni fessura, la parte bianca dietro, la scritta davanti. Per attivarle settare la levetta 11 su card.

3 B, pozzetto: dove si mette il testimone a cui inviare il trattamento oppure un qualunque medium (acqua, globuli di saccarosio generalmente) che voglio “informare” . Usare solo recipienti cilindrici e assolutamente non metallici. Mantenere il pozzetto sempre pulito e non toccarlo con le dita nude (lo stesso anche per il piattino).

4, A, piatto:  qui si pongono le informazioni da duplicare nel pozzetto. Usato generalmente per fare nosodi. Per attivarlo spostare la levetta 11 su Disco. Notare che questo è l’unico strumento che non altera la dinamizzazione omeopatica dei rimedi omeopatici originari da duplicare. 

5: output, presa esterna (ha le stesse capacità del pozzetto 3). Si può usare per informare creme o grandi quantità usando l’apposito accessorio.

6: possibilità di attaccare qui un altro strumento simile per raddoppiare l’ uso delle carte. Accertarsi che i canali non usati siano spenti per prevenire la neutralizzazione accidentale dei rimedi!

7 e 8 potenziometri di precisione. Settare il numero della potenza desiderata (vedi specifica lista codici omeopatici) e bloccare con la levetta per impedirne il movimento accidentale

9: accensione del canale carta 2 (se non in uso lasciare su off per prevenire la neutralizzazione accidentale dei rimedi creati col canale 1)

10: accensione del canale carta 1 o piatto (A). Per prevenire la neutralizzazione dei rimedi fatti con il canale 2 lasciare spento se non in uso.

11: selettore di scelta tra carta o piatto A quando si usa il canale 1

 

 

MANUALE D’USO

ATTENZIONE: Quando lo strumento non è in uso va lasciato coperto e con le levette su OFF.

FARE UN RIMEDIO (TRATTAMENTO) CON UNA O PIU’ CARTE

Si possono usare carte già fatte (quelle di Malcom Rae) oppure farsi le proprie ad hoc quando servono. Viene fornito il modello da fotocopiare insieme alla lista dei codici delle potenze omeopatiche. 

Sequenza iniziale: Inserire una bottiglietta pulita di dimensione e forma appropriata riempita con un mix di acqua e alcool (o bottiglietta rotonda con granuli di saccarosio) nel pozzetto B. Accendere il selettore 10 (e 9 se si usa anche la seconda fessura carta) e selezionare i codici omeopatici desiderati, bloccando con l’apposita levetta. Inserire la7le carta/e con gli ottagoni verso di voi. La sequenza è utilizzata per eliminare qualunque eventuale potenza presente nell’acqua/medium della bottiglietta. Il tempo di esposizione è di 3 minuti per acqua/alcool e di 5 minuti per granuli di saccarosio. Per i trattamenti radionici a distanza il tempo le carte e le potenze saranno scelti caso per caso. 

Sequenza finale: togliere la bottiglietta come prima cosa, a meno che tutti i canali non siano stati spenti prima. Se questa regola non è seguita lo strumento cancellerà tutte le potenze prima che la bottiglietta venga tolta dal pozzetto.

 

FARE UN RIMEDIO DA QUALUNQUE SOSTANZA FISICA O COPIARE UN RIMEDIO

L’impronta di un dito o la polvere sul piattino produrranno un rimedio. Pulire sempre con un telo pulito o un mix di acqua e alcool. Mettere la bottiglietta con acqua e alcool o i granuli di saccarosio nel pozzetto B. Selezionare col selettore 11 “disco”, poi impostare il codice omeopatico deciso (si trovano sulla lista specifica) e infine spostare la levetta 10 su ON (in questo modo lo strumento pulirà automaticamente qualunque potenza eventualmente esistente dalla bottiglietta). E’ possibile copiare i rimedi in tutte le potenze, ad esempio se abbiamo una 6X sul disco farla diventare 10MM nella nostra bottiglietta e se abbiamo al contrario una 10MM sul disco farla diventare una 6X nella bottiglietta. A differenza di tutti gli altri strumenti, non sarà alterato l’originale, che rimarrà alla potenza/stato che aveva. Mettere la levetta 10 su OFF e posizionare sul disco una goccia, pillola o una piccola quantità della sostanza fisica che si desidera riprodurre, quindi spostare la levetta 10 su ON. Il tempo di esposizione è 3 minuti per i liquidi (acqua e alcool) e 5 minuti per i granuli di saccarosio. E’ possibile naturalmente mettere più cose da riprodurre contemporaneamente, creando così un mix. Togliere la bottiglietta prima di tutto, o i canali devono essere su OFF altrimenti lo strumento neutralizzerà le potenze fatte. Rimuovere quindi il/i campione/i dal disco e pulirlo accuratamente. E’ possibile riprodurre rimedi a diverse potenze, ma il risultato finale sarà sempre alla potenza settata sul potenziometro.

E’ possibile proiettare l’informazione di una carta o di un materiale sul disco a distanza sul testimone di un qualunque soggetto (persona, animale, pianta) ponendolo nel pozzetto B. Naturalmente bisogna avere l’autorizzazione e sapere come fare. Bisogna selezionare il rimedio e i tempi di proiezione accuratamente per evitare disastri. Munirsi di un timer!

ACESSORI:

Piastra stick (collegare al punto 5 )

Cavetto esterno (collegare al punto 5 )

 

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per news su corsi ed eventi!
Please wait

Contatta Supernatura

Via Nazionale 27
44028 Poggio Renatico (FE) 
Italia
P.I:/VAT IT01834280388
tel.+39 333 1958252 

Seguici su Facebook

Informativa sulla privacy - Termini e condizioni

X

Right Click

No right click